Amido di riso home made

by Donatella Simeone

Avete mai pensato di auto-produrre dell’amido di riso? Ecco personalmente non ci avevo mai pensato ed ovvio che l’idea non è stata mia. Ho letto qualche tempo fà quest’idea su una rivista di cucina e mi era piaciuta così tanto l’idea che fin da subito, ho prodotto quantità industriali… Come utilizzarlo? Come un normale addensante, oppure cosa che mi piace davvero molto e che da quando l’ho scoperto non ne faccio più a meno è  mantecarci il risotto, aggiungere un cubetto di questo amido, al risotto per mantecarlo, fa si che il risotto sia bello cremoso e “all’onda” ma senza aggiungerci ulteriori grassi come si è solito fare con il burro, perfetto per chi è attento alle calorie, ma anche a chi è intollerante al lattosio. Anche aggiungere un paio di cubetti ad un sughetto al pomodorino preparato all’ultimo minuto, per far si che il sugo sia più “rosa” ma senza l’uso di panna o mascarpone… Insomma ormai mi conoscete non sono di molte ciance, non devo vendervi nulla, ma se vi piacciono i piatti con quella bella cremina di fondo e se siete attenti alla linea/colesterolo questo è quello che fa al caso vostro! Se poi volete far si che questi cubetti siano ancora più buoni, fate come me e cuocete al Vapore il riso. Il vostro palato vi ringrazierà, e forse non solo il vostro 😉

INGREDIENTI:

1 bicchere di riso (utilizzate del riso ricco di amido)

2 bicchieri di acqua.

PREPARAZIONE:

Fate cuocere il riso nell’acqua bollente fino a quando l’acqua non sia evaporata del tutto. Se avete la possibilità di usare un forno a vapore Miele vi sarà di grande aiuto, versate nella pirofila d’acciaio l’acqua, inserite nel forno e portate alla temperatura di 100° versate il riso nell’acqua bollente e lasciate cuocere mantenendo la temperatura a 100° fino a quando l’acqua non si sarà assorbita del tutto. Ci vorranno circa 20/25 minuti.

Quando il riso sarà pronto versatelo in un bicchiere da mixer o in un frullatore e azionate le lame fino a quando non otterrete una crema liscia e senza grumi.

Versate la crema di riso nei contenitori per il ghiaccio e lasciate raffreddare. Quando si sarà raffreddato mettete in freezer e fate congelare completamente.

Quando si saranno solidificati del tutto potete toglierli dagli stampi per il ghiaccio e tenerli chiusi in un sacchetto gelo.

Quando vi serviranno basta prenderne qualcuno senza bisogno di far scongelare, a patto per la mantecatura del risotto dove vi suggerisco di tirarne via dal freezer qualcuno nel momento in cui iniziate a preparare il risotto, in questo modo quando procederete alla mantecatura i cubetti sono quasi del tutto scongelati.

La dose che utilizzo per mantecare un risotto per 4 persone sono 2 cubetti di quelli che vedete in foto.

Facebook Comments

You may also like

2 comments

Olivia 21 Ottobre 2013 - 14:42

Mai saputo a cosa servisse! grazie per l’informazione.

Reply
Claudia 22 Ottobre 2013 - 15:19

Sono senza parole!!!!!!!!!!!!!!!! mi piace l’idea di mantecare il risotto con un cubetto… Mi piace proprio.. Brava Donatella.. ! smackkkkkkk

Reply

Lascia un commento