Home primiPRIMI CON PESCE Trofie al vapore con sughetto alle triglie

Trofie al vapore con sughetto alle triglie

by Donatella Simeone

Piatto Chs Group

Mi sono dimenticata, si mi sono dimenticata che qualche settimana fa, esattamente il 12 Novembre è stato il mio CompliBlog!!! Si vede che ultimamente sono più fusa che mai!!! Non sto a dilungami troppo, ma volevo ringraziarvi per questi 5 anni trascorsi “insieme” , quello che pensavo di fare inizialmente, un diario personale, si è trasformato nel tempo in tutt’altro… Grazie a qualche ricetta uscita bene e anche a quelle uscite male (mica tutte le ciambelle escono col buco) ho avuto modo di imparare tanto, di fare nuove esperienze e di conoscere tanta gente, ho trovato amiche sincere e anche NON, anche quelle purtroppo come le ciambelle a volte ti danno buca 🙁 Va bè, mi piace prendermi il lato buono e vi ringrazio per il vostro affetto! :*

Non vi offro il solito dolcetto, visto l’ora direi che è meglio un piatto di pasta, è cotta al nel forno a Vapore, così è più buona, ci credete se vi dico che sembra normalmente salata anche se di sale non ce n’è? Mentre per il sughetto oltre a delle ottime triglie di scoglio ho usato i miei pomodorini preferiti da sempre, quelli Mutti, corposi, saporiti e dolcissimi!

INGREDIENTI PER 2 PERSONE:

180 g di pasta fresca formato trofie

un barattolo di pomodorino Mutti (220g )

4/5 trofie di scoglio medie

mezzi bicchiere di vino bianco secco

uno spicchio d’aglio

un peperoncino (facoltativo)

una manciata di olive nere (per un tocco di gusto in più)

prezzemolo q.b.

un filo d’olio evo

sale

PREPARAZIONE:

Pulite le triglie  ed eliminate accuratamente squame e lische. In una padella scaldate un filo d’olio con lo spicchio d’aglio e il peperoncino, aggiungete i filetti di triglie e fate rosolare sul fuoco a fiamma viva da entrambi i lati,  togliete due filetti interi, e teneteli da parte per la presentazione,

sfumate con il vino le triglie e lasciate evaporare il vino.

 Aggiungete il barattolo di pomodorini, le olive e un pizzico di sale e lasciate cuocere per 7/8 minuti a fiamma vivace, ma non eccessivamente forte

Se preferite dare un tocco in più di cremosità al piatto aggiungete due cubetti di amido di riso fatto in casa

Intanto accendete il Forno Miele e impostatelo alla temperatura di 100° Disponete le trofie nel cestello leggermente unto (un cestello va bene per la quantità di due persone) e quando il forno è arrivato a temperatura infilate il cestello con la pasta, per quanto riguarda i minuti della cottura, seguite il consiglio riportato sulla confezione aggiungendo un paio di minuti in più, i tempi riportati sulla mia confezione erano 6/7 minuti e le trofie erano pronte dopo circa 9 minuti, se invece le trofie sono quelle fatte in casa, direi di aumentare i tempi a 10 minuti.

Quando la pasta sarà pronta, versatela nella pentola con il sughetto preparato e saltatela aggiungendo del prezzeomolo fresco tritato.

Servite subito accompagnando con un buon bicchiere di vino bianco! E buon appetito 😉

Facebook Comments

You may also like

3 comments

Claudia 18 Novembre 2013 - 12:53

Mi piacciono troppo i primi di pesce.. e l’idea delle trofie mi gusta!!!! E’ buonissima la triglia.. ma ancora devo usarla per un primo.. grazie per l’idea.. baci e buon lunedì 🙂

Reply
gunther 19 Novembre 2013 - 0:02

Un modo diverso per apprezzare le trofie con un abbinamento del pesce come le triglie da mare roccioso come quello ligure

Reply
Luisa 19 Novembre 2013 - 9:52

Tutto molto bello e buono, complimenti per tutto, ti seguo da tempo e ti faccio i miei auguri! Luisa

Reply

Lascia un commento